Ariccia PDF Stampa E-mail
Share

Stazione Sismica Ariccia
(refresh automatico della pagina ogni 180 secondi)


Canale Verticale


Canale Nord-Sud


Canale Est-Ovest

 
SEQUENZA IN PROVINCIA DI FIRENZE PDF Stampa E-mail
Share

Dal 19 dicembre 2014 si è attivata una sequenza sismica, nella zona del Chianti, in provincia di Firenze.

Sono stati registrati fino ad 'ora circa 280 eventi, localizzati tra i comuni di Greve in Chianti, Mercatale e San Casciano in Val di Pesa.

Al momento, le maggiori magnitudo sono state raggiunte alle ore (utc) 00.09 M 3.53, 09.39 M 3.80, 10.28 Mw 4.3, 10.33 M 3, 12.09 M 3.26. 13.21 M 3.08, 18.37 M 3.43, 22.38 M 3.0,  >>>20 dicembre,  04.07 M 3.55, 04.09 M 3.0, 04.56 M 3.12,

Le tre più forti scosse sono state nettamente avvertite in tutto il circondario di Firenze e nelle province di Siena, Arezzo e Pisa.

Non si segnalano particolari danni a persone o cose, anche se, per precauzione, molte scuole hanno interrotto le lezioni degli studenti.

La fonte sismogenetica individuata è una struttura di tipo trascorrente (laterale) orientata all'incirca nnw/sse e le profondità ipocentrali sono comprese nel range 6-10 km.

Sede di bassa sismicità, la zona, storicamente, non annovera alcun evento particolarmente forte.


E' bene chiarire, a scanso delle notizie circolate nelle ultime ore soprattutto nel Web, che l'odierno episodio sismico nulla ha a che  vedere con il noto e rilevante terremoto che colpì Firenze nel 1895, attribuibile invece ad una sorgente sismica situata a nord della città e men che meno con altri, del secolo successivo, avvenuti nel Mugello

 





 
MALFUNZIONAMENTO PDF Stampa E-mail
Share

Si comunica che dalle ore 18 di oggi 14 novembre 2014 l'aggiormaento dei sismogrammi delle stazioni della nostra rete è momentaneamente interrotto a causa di un problema tecnico indipendente dalla nostra volontà, addebitabile al server che ospita i nostri domini.

Ci scusiamo con tutti, augurandoci che l'inconveniente sia risolto entro poche ore.

 

Aggiornamenti in tempo reale anche sulla microsismicità sul nostro gruppo Facebook

 
RETE SISMICA DEL SANNIO PDF Stampa E-mail
Share


Il monitoraggio sismico nazionale della I.E.S.N. si è arricchito di nuove importanti stazioni, grazie al rapporto di amicizia e collaborazione con l'Osservatorio Sismico Luigi Palmieri di Pesco Sannita (Bn).

 

Sette stazioni dislocate nel Sannio beneventano, dotate di strumentazione ad alta tecnologia, direttamente telemetrate in tempo reale sia al centro funzionale di Pesco Sannita che a quello della I.E.S.N. per una lettura e localizzazione immediata degli eventi.

 

 

Torrecuso -   Baselice -   Airola -   Buonalbergo -   Faicchio -   Pannarano -   Pesco Sannita e prossimamente altre 2 siti per un'analisi costante e professionale delle strutture sismogenetiche dell'area beneventana e dell'alta Irpinia, considerate ad altissimo rischio sismico.

Tutto cò, con il costante e determinato impegno, ormai trentennale, del famoso Osservatorio e del locale Gruppo di Protezione Civile, a cui va il nostro più sentito ringraziamento e l'augurio di buon lavoro.

 

 
Liberio Rossi PDF Stampa E-mail
Share

Oggi è venuto a mancare Liberio Rossi di Lucca, il nostro Presidente, uno di coloro che 16 anni fa ha dato il via all'aventura della I.E.S.N.


Una Persona splendida, un Signore, un Uomo che a noi ha insegnato quello che di più bello ed interessante poteva esserci in una passione condivisa.
Dalla vera e profondissima amicizia, ai consigli, alle idee, alle sperimentazioni, alle chiacchiere, agli scherzi. Uomo di grande cultura, di visione della vita semplice ed onesta, raffinato e pacato, sempre in punta di piedi, anche e soprattutto in questi ultimi mesi della sua bella esistenza.


Noi della I.E.S.N. presenti al convegno della scorsa estate a Vaiano, ce lo ricordiamo nella chiacchierata video-audio fatta con lui in una pausa dei lavori. Ci ha fatto un regalo che custodiamo con gioia: uno dei suoi primi sismografi autocostruiti. Un gioiello di tecnica sopraffina, degno delle sue conoscenze tecniche e della sua abile inventiva.

Piace ricordarlo per sempre con quella frase con cui quasi ogni mattina, prima del lavoro mi chiamava: "Come vanno i sismi oggi?"
Ci sarebbero mille cose da dire su Liberio, ma le troppe parole a volte confondono.

Si è spento e se n'è andato per ricongiungersi con il suo amore di tutta una vita.

"Liberio, come sono i sismi visti dal cielo?"

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Successivo > Fine >>

Pagina 1 di 13

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto i cookies da questo sito.