Share

Dalla mezzanotte del 19 febbraio si è avuto un incremento di attività microsismica nella zona dell'Aquila. Lo sciame costituito da circa 30 eventi ha una magnitudo compresa tra 1.2 e 3 ed è localizzato prevalentemente tra le località di Roio - Coppito con ipocentri intorno ai 10/11 km. Alcuni eventi sono stati avvertiti dalla popolazione.

Fin'ora, gli eventi maggiori sono stati rilevato il 19 febbraio alle 23.46 con M = 2.7 e M 3.0 alle ore 20.33 del 20 febbraio.

Tale sciame, allo stato, non sembra assumere alcuna caratteristica di anomalia, rientrando nella fisiologica sismicità dell'area della Valle dell'Aterno post 6 aprile 2009.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto i cookies da questo sito.